0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

IBANEZ

Ibanez è un marchio sotto cui l'azienda giapponese Hoshino Gakki Co.LTD. produce chitarre e bassi, sia elettrici che acustici. Produce anche amplificatori, effetti e altri dispositivi elettronici per chitarre e bassi.

Hoshino Gakki produce anche batterie e percussioni sotto il marchio Tama. Ibanez e Tama non esistono sotto forma di stabilimenti di produzione veri e propri, sono solo marchi con cui la Hoshino produce strumenti musicali. Attualmente la produzione Ibanez è interamente dislocata nel continente asiatico.

Nei primi del Novecento, la Hoshino Bookstore di Nagoya, una delle più grandi e fornite librerie dell'intero Giappone, inizia a produrre strumenti musicali di vario genere (organi a pedale, flauti ecc.) da poter vendere insieme agli spartiti nel proprio reparto musicale. Nel 1908, dopo un inatteso boom di vendite, il ventitreenne Yoshitaro Hoshino decide di fondare la Hoshino Gakki Ten, un'azienda che produrrà strumenti musicali. Nel 1929 la Hoshino Gakki Ten inizia ad importare chitarre classiche di produzione spagnola, le Salvador Ibáñez e Hijos, dal nome del fondatore. In seguito, Telesforo Julve rilevò questa azienda nel 1933. Hoshino iniziò la propria produzione nel 1935. Chiamò le sue chitarre "Ibáñez Salvador" e, più tardi "Ibanez". Questo è il momento in cui nasce ufficialmente la Ibanez.

​​​​​​​

La Ibanez produce in quel periodo esclusivamente chitarre classiche, fino circa agli anni sessanta in cui iniziano le prime copie dei classici del tempo, GibsonFenderRickenbackerGretsch ecc.

Intorno agli anni settanta la Ibanez fece un grande salto di qualità e iniziò a sfornare prodotti ottimi a prezzi stracciati[senza fonte]. Fu inoltre la prima azienda ad offrire ai clienti dei negozi strumenti perfettamente settati, contrariamente alle rivali blasonate. Questo può apparentemente sembrare un dettaglio, in realtà fece la differenza nel numero di vendite, esattamente quanto i prezzi convenienti. I grandi marchi corsero quindi ai ripari, vietando alla Ibanez di riprodurre i propri modelli. Verso la metà degli anni settanta la Ibanez inizia a sfornare modelli propri, molti dei quali sarebbero poi divenuti dei classici, come la Iceman e la Artist.
Alcuni dei chitarristi più famosi, come Jerry Garcia e Bob Weir dei Grateful Dead, iniziano ad offrire la loro immagine alla Ibanez. Nascono così i primi endorsement.

USATO! CHITARRA CLASSICA IBANEZ GA150S

USATO! CHITARRA CLASSICA IBANEZ GA150S

€ 250,00

Chitarra classica Ibanez GA150S usata, made in Japan, top in abete massello.

Aggiungi al carrello

250,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello
USATO! PEDALE PER CHITARRA WAH IBANEZ WEEPING DEMON

USATO! PEDALE PER CHITARRA WAH IBANEZ WEEPING DEMON

€ 55,00

Il Weeping Demon Jr, è l'ultimo nato nella famiglia Ibanez, frutto dell'unione tra il classico concetto di wah e qualche chicca tecnologica. Si nota subito la forma moderna del pedale, resa evidente dalla colorazione alluminio e dalla gomma impreziosita dal logo realizzato ad hoc. Nel solido case di metallo si nasconde, però, la vera anima HI-FI di questo wah. Al posto del classico potenziometro troviamo infatti un sensore ottico, che permette di eliminare ogni fruscio o rumore indesiderato, dovuto all'usura dei normali potenziometri. Questa soluzione non è certo una rivoluzione, è stata già adottata sui pedali Morley, ma qui è arricchita con due controlli che permettono di regolare con facilità il volume di uscita e il tempo di auto-spegnimento del pedale. Che le cose Ibanez le sappia far bene non è certo un mistero, ma per un prezzo così allettante non ci si aspetterebbe di certo tutta la sostanza offerta dal Weeping Demon Appoggiato il piede, con un semplice movimento della caviglia si sviluppa subito un sound pieno e corposo, fin dai primi millimetri di corsa, zona critica per molti wah della stessa fascia di prezzo (intorno ai 70 euro), che spesso proprio nelle basse frequenze nascondono il loro tallone di Achille. Siamo ben lontano dai classici Cry Baby e VOX, la modernità infatti, si fa sentire anche nel timbro, che è molto pulito, carico di armoniche, ma mai acido. La corsa sufficientemente lunga, regolabile con una vite, permette di sfruttare una gran quantità di frequenze, rendendolo perfetto per diversi generi, dal funky, prediligendo la parte alta dello spettro sonoro, al blues, dove giocare con le basse è d'obbligo. Un problema che spesso affligge questo tipo di effetto è l'incremento di volume, dovuto all'enfatizzazione delle alte frequenze. Proprio per ovviare a ciò è presente il controllo che consente di incrementare o diminuire a piacere l'output, in posizione centrale si nota solo un aumento davvero impercettibile di volume. Poco distante troviamo il secondo controllo di cui è dotato il Weeping Demon, l'auto-off delay, che permette di regolare il tempo di spegnimento del pedale. La regolazione di questo parametro amplia le possibilità di utilizzo di questo effetto, rendendolo anche simile a un wah tradizionale con switch. Restano da citare la vite che permette di regolare la resistenza del pedale e il comodo vano batteria, che si trova sul lato del case, rendendo i pit-stop quanto mai rapidi.

Aggiungi al carrello

55,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello